Insieme al Buso della Rana e all'Altopiano di Faedo è il posto perfetto per una gita scolastica all'insegna dell'avventura e della scienza


Un luogo particolare e unico, uno strato roccioso definito Stratotipo dell Priabobiano, individuato proprio nel territorio del comune di Monte di Malo (VI), dove sorge il Museo: questo è il cuore del Museo.

E attorno a questo nucleo e al ricco territorio che lo circonda, espone e raccoglie numerosi reperti paleontologici rari, se non unici in Europa come bivalvi, gasteropodi, foraminiferi, spugne, coralli, briozoi, denti di pesce cenozoici oltre che vertebrati fossili dell'ultimo periodo glaciale.

Fra i reperti più interessanti vi sono un rarissimo cranio fossile di ghiottone pleistocenico, uno scheletro fossile di alce femmina con il piccolo, il legno fossile di Ficus sp. più antico d'Europa e una nuova specie di granchio scoperta di recente.

Queste preziose collezioni trovano il loro spazio in quattro nuovissime sale appositamente allestite e ospitate dal 2018 nel nuovo edificio dedicato, comodamente raggiungibile e accessibile. Le proposte didattiche del Museo hanno l'obiettivo di trasformare lo studente in un paleontologo, di immergerlo nella ricerca scientifica e renderlo il vero protagonista del proprio apprendimento. Ma è anche quello di parlare e collegare i grandi temi globali attuali come il cambiamento climatico, e le estinzioni, il ruolo della ricerca scientifica e l'importanza dei musei naturalistici.