La campagna EAZA Let it Grow e i weekend della scienza

Gechi, ricci, pipistrelli. Pigne, bruchi e coccinelle. Let it grow è la campagna di sensibilizzazione dell'Unione Zoo e Acquari Europei per la biodiversità locale. Come facciamo a difendere le foreste tropicali o i pinguini dell'Antartide se prima non conosciamo la natura intorno a noi?

 

logo-letitgrow

Cosa c'è oltre alle zanzare, alle mosche e al passerotto nel nostro giardino? Quali sono i segni che potrebbero farci accorgere della presenza di animali che popolano indisturbati il parco giochi sotto casa? La sfida della campagna Let i grow è di far fiorire la conoscenza sulle creature viventi che abitano vicino a noi.

Al Parco natura Viva, uno degli zoo italiani che partecipano a Let it Grow, la campagna è cominciata in aprile con l'inaugurazione dei Week-end della Scienza, sei weekend, uno al mese con temi diversi, dalle tartarughe ai chirotteri, per classificare, contare, conoscere rettili, uccelli, insetti, piante e mammiferi della fauna e flora locale. 

L'organizzazione del weekend della scienza prevede il sabato pomeriggio l'incontro con gli esperti che raccontano il loro metodo di lavoro, come raccolgono i dati, gli strumenti che usano. Nel tardo pomeriggio i partecipanti possono completare la giornata con l'aperitivo della scienza, un appuntamento molto speciale dove i relatori parleranno di fronte ad una platea unica composta da due specie di ominidi, Homo sapiens e Pan troglodites, sullo sfondo infatti c'è l'isola degli scimpanzé. 

Ospite fisso dei weekend della scienza 2016 è Telmo Pievani, filosofo della scienza, esperto di teoria dell'evoluzione, autore di numerosi libri.

Questo è il programma

9-10 aprile - Inseguendo tartarughe e testuggini
7-8 maggio - Con il naso all’insù per conoscere gli uccelli
11-12 giugno - Il verde che ci circonda
9-10 luglio - A tu per tu con gli insetti
6-7 agosto - La biodiversità a tavola
3-4 settembre - Micromammiferi in città
15 ottobre - Il verde che ci circonda: Aperitivo con la Scienza