Tutto pronto per l'escursione della settimana, nel cuore della celebre grotta Buso della Rana, a Monte di Malo. Ma, come devo vestirmi? scarponi o stivali, maglietta o giacca?
Ecco i nostri consigli per goderti al meglio l'escursione.

 

Un'escursione al Buso della Rana

Il contenuto di questo articolo è in continuo aggiornamento

Il Buso della Rana è il grande sistema carsico, che sfiora i 40km totali di sviluppo, area protetta della Rete Natura 2000, nella quale schiere di giovani speleologi hanno sperimentato i loro primi passi nel mondo ipogeo.

Ma il Buso della Rana non è solo per speleologi: la sua morfologia sub-orizzontale, la rende adatta ad essere frequentata anche da visitatori (sempre accompagnati) desiderosi di conoscere i segreti di questo mondo.

D'altra parte lo diciamo sempre, le grotte sono dei laboratori naturali dove è possibile capire di più e meglio i processi naturali di selezione, adattamento, evoluzione: soprattutto per questo motivo si meritano tutto il nostro rispetto e la maggior protezione possibile.

Dunque, ammettiamo che tu ti sia lasciato affascinare da questa introduzione e abbia deciso di venire a provare con noi un'escursione in questo splendida grotta: la domanda principale è "come mi devo vestire?"

Ecco quindi che per aiutarti nella scelta del vestiario utile a goderti l'escursione, ti vogliamo dare i nostri consigli.

Ma fai attenzione: aggiungici sempre una dose di interpretazione e di valutazione personalei, in base alle tue caratteristiche e alle tue abitudini.

La temperatura

Iniziamo dalla condizione climatica più caratteristica, ovvero la temperatura.

Come ben sai, le grotte mantengono al loro interno una temperatura costante pari alla temperatura media annuale dell'ambiente esterno. Capito??

Per le nostre latitudini, parliamo di un intervallo tra 13 e 15 gradi. Questa la regola generale, poi la temperatura di ogni grotta può avere variazioni locali ed essere determinata anche da altri fattori.

Comunque, visto che il Buso della Rana non fa eccezione, al suo interno non fa caldo ma neanche freddo. Ma per poter stare a 14 gradi per un paio d'ore è meglio avere tutto l'occorrente per tenersi caldi e possibilmente asciutti.

L'acqua e l'umidità

Il Buso della Rana è una grotta attiva.

Ciò significa che l'acqua svolge ancora attivamente il suo ruolo di agente erosivo ed è presente, in modo anche abbondante, in alcuni periodi dell'anno (primavera in particolare).

La grotta non ha mai periodi di siccità completa, ma al suo interno pozze, laghetti, sifoni, stillicidi, ecc. sono sempre presenti e mantengono l'ambiente umido e bagnato in ogni stagione.

Il percorso di esplorazione

L'escursione più gettonata è il classico giro ad anello che dal Ramo Principale arriva fino al Cameon dei Massi, passando per la Sala da Pranzo, il Ramo delle Argille, il Ramo delle Marmitte.

Questo itinerario, oltre a permettere di raccontare la grotta in modo completo, ha anche il pregio di essere divertente e vario, perchè tra le prove da superare ci sono lo stretto passaggio del sifone (dentro il quale bisogna strisciare), il Laghetto di Caronte (da superare con il gommone) e soprattutto le Marmitte (dove l'acqua arriva ben oltre le ginocchia).

Lungo tutto il percorso, il fondo è composto da sassi umidi e scivolosi, pozze d'acqua, pareti umide: prima di tutto, perciò, il tuo abbigliamento dovrà essere adatto a garantire la tua sicurezza.

Vestiario

VESTIARIO ADATTO

Va bene l'abbigliamento rovinato/da sporcare, una vecchia tuta da lavoro, un pile che non usi più. L'importante è essere vestiti a cipolla e poi al massimo lasciare qualche capo lungo il percorso e riprenderlo al ritorno). Calze grosse (più spesse sono e più caldo starai anche con i piedi bagnati).

Come pantaloni, se hai intimo termico (oppure calzamaglia, fuseaux, pantaloni da running lunghi e da mezza stagione, ecc.) sono perfetti; in alternativa, qualsiasi pantalone "da montagna" o da trekking.

Per tutte le escursioni al Buso della Rana è importante avere con se un cambio completo (si, anche le mutande!).

ABBIGLIAMENTO NON ADATTO

La prima regola è sentirsi comodi, però viste le premesse non puoi fare l'escursione in t-shirt e pantaloncini corti (fa troppo freddo). No calze leggere o addirittura senza calze!

Calzature

CALZATURE ADATTE

Va bene tutto quello orientato al trekking (scarponi) e alla montagna. Considera che si bagneranno, per cui almeno per un giorno non potrai usarli in attesa che si asciughino

CALZATURE NON ADATTE

Vietato presentarsi con scarpe con suola liscia, scarpe da ginnastica, scarpe col tacco o simili

Altro

ACCESSORI UTILI

Se ce li avete, una paio di guanti leggeri e una bandana possono essere molo utili

ACCESSORI NON ADATTI

Non servono zaini e zainetti perchè intralciano i movimenti (al massimo ti diamo noi quello apposito per la grotta).

Meglio lasciare a casa smartphone e macchine fotografiche non impermeabili e specifiche (le cosiddette rugged). Se però ti interessa fare foto in grotta, possiamo mettere l'attrezzatura in buste di plastica e sacco stagno (giusto per sicurezza)